Nova Delphini 2013


1

ATel (The Astronomer's Telegram) 17 agosto 2013 ( http://www.astronomerstelegram.org/?read=5295 )

Un ottimo lavoro fotometrico e spettroscopico sulla Nova Delphini 2013, fatto da M. Santangelo e M. Pasquini all'Osservatorio di Capannori, con un fotometro fotoelettrico (photomultiplier tube Hamamatsu R6358) e una Camera Sbig St7xme + Optec SSP-5A single channel.

Il lavoro è stato pubblicato su "The Astronomer's Telegram" http://www.astronomerstelegram.org il 17 agosto 2013, al n. 5295. Per leggere la comunicazione, il link è http://www.astronomerstelegram.org/?read=5295 In esso viene riportata per la prima volta nello spettro di questa nova la presenza del tripletto infrarosso dell'ossigeno (O I a 777.4 nm) con effetto P Cygni, e inoltre sono riportate le prime misure pubblicate in R su questa nova.

2

Prima misura della distanza della Nova Delphini 2013.
ATel (The Astronomer's Telegram) 24 agosto 2013 ( http://www.astronomerstelegram.org/?read=5313 )

A seguito della comunicazione ATEL 5295, nel corso del progetto di ricerca dell'Osservatorio Astronomico di Capannori, MMM Santangelo e collaboratori hanno effettuato la fotometria fotoelettrica UBVR a bassa risoluzione e la spettrometria CCD della nova Delphini 2013. Le misurazioni sono state effettuate con un fotometro fotoelettrico Optec SSP-5A unico canale (con un tubo fotomoltiplicatore Hamamatsu R6358), e con uno spettrometro SBIG SGS + camera CCD ST-7xme collegata al telescopio Schmidt-Cassegrain 0.30-mf/10. L'estinzione atmosferica è stata misurata ogni notte con il metodo delle linee di Bouguer. Come stelle di confronto per la fotometria sono state usate le stelle HD 194113 (misurazioni UBV) e GSC 1644-1837 (misure BVR).

Il lavoro dimostra che la luce in banda V sta diminuendo linearmente ad una velocità costante di 0.250 + / - 0.008 MAG / giorno.

Se questo andamento rimarrà costante per i due giorni successivi, ci si aspetta che la nova dovrebbe raggiungere due magnitudini sotto il livello massimo intorno al Giorno Giuliano 2.456.529,5.

E' stato possibile calcolare, in base alle misure, la distanza della nova = d ~ 4,2 + / - 0,4 kpc.

Come stima preliminare finale, si può adottare un valore di circa 4 KPC (o un po 'meno) per la distanza della Nova Delphini del 2013. Lo spettro della nova Delphini 2013, assunto in questi ultimi giorni, non ha mostrato più alcun effetto P Cyg, ma semplici righe di H-alfa, H-beta, H-gamma, OI 777,4 nm, e vari Fe II in emissione.

Per maggiori dettagli consultare ATel, alla pagina: http://www.astronomerstelegram.org/?read=5313